Guida al running nei mesi invernali | L’angolo del running | SportsShoes.com
Guida al running nei mesi invernali

Guida al running nei mesi invernali

Guida al running nei mesi invernali

Scritto da: SportsShoes

Con l'avvicinarsi del freddo e l’accorciarsi delle giornate, ci siamo rivolti all’esperto di trail running Ben Mounsey (se vuoi scoprire di più su di lui, questo è il suo “diario di bordo”, in inglese) per i suoi consigli su come correre al meglio durante i mesi invernali.

L’inverno.

È il periodo dell'anno che, probabilmente, come corridore detesti maggiormente. Gli orologi tornano indietro di un’ora, la luce inizia a divenire meno intensa e comincia a fare freddo. L'estate non è altro che un lontano ricordo e diventa sempre più difficile trovare qualsiasi tipo di motivazione per allenarsi. Ma non temere, sono qui per aiutarti!

Ecco i miei migliori consigli per sopravvivere al freddo dell’inverno e a superarne le sfide...

1. NIENTE SCUSE

Va bene. Non ti biasimo. Hai appena finito di lavorare e ti senti assolutamente senza energia. Era buio all’uscita di casa per andare al lavoro ed è buio adesso che esci dall'ufficio. O, se fai smart working da casa, era buio quando hai iniziato a lavorare ed è buio ora che hai finito. È come se non sentissi il sole sul viso da mesi e fuori fa freddo, freddissimo. L'unica cosa che hai in mente è sederti sul divano e riscaldarti, guardare la televisione e assaporare la cena su cui hai fantasticato tutto il pomeriggio. Sono solo le 7 e hai una voglia irrefrenabile di infilarti il pigiama, mentre fuori ha appena cominciato a piovere ed è iniziato il tuo programma TV preferito.

È un’immagine familiare? Credimi quando dico che questo è il mio dilemma praticamente tutti i giorni della settimana durante l'inverno. Dico sempre che la parte più difficile dell'allenamento è in realtà cambiarsi e uscire di casa perché è il momento più facile per arrendersi e trovare scuse. Devo addirittura convincermi mentalmente a portare a termine una sessione. Uno dei miei migliori consigli è di non impostare il riscaldamento centralizzato per quando arrivi a casa o, se lavori da casa, di fare in modo che la tua casa sia più fredda e poco invitante possibile quando finisci di lavorare, per spingerti ad uscire a correre per riscaldarti. Inoltre, pensa al risparmio sulla bolletta! È quella che si definisce una situazione vincente. Preparati in non più di 15 minuti con i vestiti e la attrezzatura necessaria, bevi un caffè veloce e NON sederti sul divano ... RIPETI dopo di me ... NON SEDERSI SUL DIVANO! Ora vai e goditi la tua corsa rigenerante, la tua casa è comunque gelata!!!

2. CHE LA LUCE SIA CON TE!

Probabilmente sono la persona meno adatta per fornire consigli sulle lampade frontali, dato che mi sono presentato a una gara notturna sulla Costiera Amalfitana indossando una lampada frontale da £5 acquistata su Ebay e con 2 batterie AA prese in prestito dal telecomando della TV della mia camera d'albergo. Certo, non è stata la migliore idea che io abbia mai avuto.

Durante i mesi invernali una buona lampada frontale è una parte essenziale del tuo kit da corsa. Quando corri durante le notti buie, hai bisogno di qualcosa che illumini la strada e ti renda visibile. Fai una scelta sensata (come ho finalmente fatto io!) e investi i tuoi soldi in un modello decente. Ci sono molti modelli di lampade frontali tra cui scegliere sul sito di SportsShoes.com.

3. ALLENATI IN COMPAGNIA

Per la maggior parte delle persone, correre da soli in inverno è una prospettiva scoraggiante. Strade e sentieri bui e isolati possono incutere timore, soprattutto se sei una donna. Questo è il periodo migliore dell'anno per correre con un amico o, meglio ancora, in gruppo, se non ci sono restrizioni normative in vigore contrarie a questo. Non solo aumenterà il senso di sicurezza personale, ma ti darà anche più motivazione per allenarti. Iscriversi a un club è un ottimo modo per incontrare nuove persone e scoprire nuovi percorsi. Sarà sorprendente scoprire quanti posti interessanti ci sono per correre nella tua zona. Nel corso degli anni, i miei amici mi hanno fatto conoscere centinaia di nuovi percorsi di allenamento e mi emoziono MOLTO ogni volta che ne trovo un nuovo (sì, sono davvero così triste!).

4. CONCEDITI UN REGALO

Il modo migliore per restare motivati è acquistare un nuovo abbigliamento da running. Esiste sensazione migliore che infilarsi un nuovo paio di scarpe da running e andare a correre? Non credo proprio. Concediti qualcosa di piacevole, dopotutto è quasi Natale.

È anche importante ricordare che prendersi cura di se stessi non deve essere sempre costoso. Lascia cadere "accidentalmente" un nuovo paio di calze o guanti da running nel carrello della spesa. Se questi costano troppo, fai acquisti più economici, regolandoti a seconda del tuo budget. A me basta anche solo mangiare un sandwich con uova e pancetta alla fine di una lunga corsa, accompagnato da una tazza di caffè forte. Dovresti sempre premiarti al termine di una sessione di allenamento difficile.

5. SCEGLI LA LANA MERINO

Ho già enumerato in precedenza i super poteri della lana merino: è semplicemente la migliore. Sono totalmente in favore del risparmio di denaro (come probabilmente hai già capito!), ma quando si tratta di abbigliamento non c'è alternativa migliore. Pensa che indosso persino intimo in lana merino. Sarà pure costoso, ma vale ogni centesimo speso e SportShoes.com offre spesso prezzi eccellenti sui capi da corsa in lana merino.

6. METTITI ALLA PROVA

Porsi una sfida è il modo migliore per rimanere motivati durante l'inverno. Ad esempio, puoi impostare un obiettivo personale settimanale o mensile per i chilometri percorsi o per l'arrampicata oppure puoi provare a correre ogni giorno. Il Marcothon, una gara inventata dai maratoneti britannici Marco Consani e sua moglie nel 2009 (per saperne di più, leggi questo sito in inglese) è una sfida perfetta per gli atleti di tutti i livelli. Le regole sono semplici: devi correre tutti i giorni, dal 1° al 31 dicembre, per un minimo di tre miglia (poco più di 4,8 km) o per 25 minuti, compreso il giorno di Natale. Questa non è una competizione, solo una sfida personale.

Un'altra idea eccellente è sfidare un amico o competere in gruppo. Mettetevi alla prova su chi riesce a fare il maggior numero di chilometri in una settimana o in un mese e il vincitore deve comprare da bere (credimi, non so cosa non farei per un cappuccino gratis!).

Personalmente, mi sono fissato un obiettivo di circa 80,5 km a settimana e a scalare tra i 2,4 e i 4,5 km quando sono in modalità di allenamento completo. Uso l’app Strava per monitorare i miei progressi e mi unisco sempre alle loro sfide mensili di corsa e arrampicata. Questa app va bene anche per chi ama il ciclismo e il nuoto.

7. PROGRAMMA LE TUE AVVENTURE

Organizza la tua prossima avventura.

Non importa se si tratta di un park run o di una corsa in montagna, l’importante è avere una motivazione per allenarsi. La prossima volta che esci a correre con il vento freddo e la pioggia, ricorda a te stesso perché lo stai facendo e pensa al tuo obiettivo. Qualunque esso sia, quando lo raggiungerai vedrai che ne sarà valsa la pena.

8. COME DICE LA CANZONE DI NATALE “TIS’ THE SEASON TO BE JOLLY”

Questa stagione non è poi così male: correre in inverno può essere un’esperienza fantastica. Accettane il meteo, sfrutta al massimo i fine settimana e se nevica, allaccia per bene le scarpe e vai a fare una corsetta. Pensa positivo, divertiti e non dimenticare di farlo con un sorriso. Con le sue luci, festività, i regali e, perché no, le canzoni di Natale come “tis’ the season to be jolly”, dopotutto questa è la stagione per stare allegri.


TAGS:

PayPal Direct

Aspetta che autorizziamo il tuo pagamento

Caricamento

PayPal Direct

Please wait...

Caricamento

PayPal Direct

Ci dispiace ma c'è un errore con PayPal prova piu' tardi o alternativamente usa un altro metodo di pagamento.

Zopim Cloud Bubble
Live Chat
Loading...