Top 10 delle migliori scarpe per il trail | L’angolo del trail | SportsShoes.com
Top 10 delle migliori scarpe per il trail

Top 10 delle migliori scarpe per il trail

Top 10 delle migliori scarpe per il trail

Scritto da: Ben Mounsey

Le scarpe sono senza dubbio la parte fondamentale del tuo kit per il running perché quelle giuste possono migliorare le tue prestazioni, ridurre il rischio di lesioni e procurarti comfort durante l’allenamento. Ogni scarpa da running è diversa dall’altra, esattamente come le persone che le indossano e, con la miriade di modelli tra cui scegliere, può essere difficile trovare quella perfetta che soddisfi le tue esigenze. Per questo motivo Ben Mounsey, il nostro ambasciatore per il trail running, ha stilato la top 10 delle migliori scarpe per il Trail Running del 2020, tenendo in considerazione fattori importanti come le dimensioni, l’ammortizzazione, l’aderenza, e il supporto, la protezione e il comfort che una scarpa può offrire.


1. Inov-8 TERRAULTRA G270

Peso 270 g
Drop 0
Lunghezza La calzata è fedele alla misura indicata
Larghezza Ampia
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4 | Ammortizzazione: 4 | Supporto: 4 | Aderenza: 4 | Protezione: 4

Article image


Con la versione aggiornata del fantastico modello di scarpa TERRAULTRA G 260, inov-8 è riuscito ad apportare cambiamenti piccoli ma significativi, creando una scarpa da trail difficile da battere. Sembra infatti più leggera e veloce rispetto al modello precedente grazie al design liscio della tomaia, realizzata con materiali perfettamente integrati tra di loro e che proteggono ancora di più i tuoi piedi da rocce taglienti e detriti.

Inoltre questa scarpa offre un abbondante ritorno di energia, e ciò è evidente fin dal primo passo. Rimbalzo e ammortizzazione sono maggiori e li senti esattamente nei punti in cui li necessiti, in particolare nell’intersuola e nell’avampiede quando si corre su sentieri difficili.

Con ottima aderenza, grazie ai tacchetti da 4 mm, comfort supremo e massima trazione, la nuova TERRAULTRA G 270 è stata realizzata per durare più a lungo ed è la scarpa da scegliere sia per l’allenamento che per le gare.

Per quanto riguarda le misure, la TERRAULTRA è stata classificata con grado 5 sulla scala di larghezza inov-8, ed è quindi il modello con l’avampiede più ampio. Io non ho i piedi larghi e non ho avuto alcun problema nell’indossarli. La calzata è anche fedele alle misure in lunghezza, poiché per le scarpe inov-8 indosso sempre il numero 44.

L’unica mia critica è sulla forma e sulla sensazione al tatto della linguetta perché avrei preferito fosse più lunga, spessa e più imbottita per dare maggiore comfort alla scarpa una volta allacciata.

Tutto sommato, questa è la mia scarpa da trail running preferita per il 2020 e la raccomando fortemente.

SCOPRI la inov-8 TERRULTRA G270


2. LA SPORTIVA JACKAL

Peso 300 g
Drop 7 mm
Lunghezza La calzata è più piccola della misura indicata
Larghezza Ampia
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4.5 | Ammortizzazione: 3.5 | Supporto: 4 | Aderenza: 4 | Protezione: 3.5

Article image


Indossata e raccomandata dagli ultramaratoneti John Kelly e Sabrina Verjee, La Sportiva Jackal è una scarpa eccezionale e a tutto tondo, adatta a qualsiasi tipo di sentiero, ed è l’ideale anche per la corsa di distanza.

Nonostante la sua ampia larghezza, le ho trovate comode da indossare, grazie al design della linguetta e all’allacciatura che permettono alla scarpa di racchiudere comodamente e saldamente il mio piede, conferendo stabilità ed equilibrio quando mi alleno su un terreno irregolare. La linguetta imbottita è collegata alla tomaia tramite una ghetta incorporata, che blocca sporco e detriti. Secondo me sono la forma, la misura e la larghezza della linguetta che rendono così efficiente il design di questa scarpa.

Il modello Jackal presenta un’eccezionale ammortizzazione, ma per chi preferisce una scarpa con un rimbalzo ancora maggiore, propongo la scarpa Hoka Speedgoat oppure la inov-8 TERRAULTRA G270 . Ad ogni modo la Jackal offre maggiore stabilità rispetto alla gran parte delle sue rivali perché i materiali nella tomaia sono perfettamente assemblati e realizzati per resistere nel tempo, il puntale è altamente protettivo e una protezione nell’intersuola contro le rocce assicura maggiore protezione sotto il piede.

Sono rimasto impressionato anche per la qualità e il livello di aderenza delle scarpe grazie alle scanalature profonde 3 mm che sono in grado di affrontare in sicurezza qualsiasi terreno accidentato sia su terreno bagnato che asciutto.

Posso affermare senza dubbio che le alte prestazioni della Jackal di La Sportiva le hanno permesso di occupare un posto nella mia top 10 delle migliori scarpe per il trail del 2020.

Per il numero di scarpa, ho optato per un 45 e trovo che mi calzino a pennello, quindi vi consiglio di scegliere scarpe di almeno mezzo numero più grandi del solito.

SCOPRI LA SPORTIVA JACKAL


3. SCOTT KINABALU ULTRA RC

Peso 255 g
Drop 3 mm
Lunghezza La calzata è fedele alla misura indicata
Larghezza Precisione – Calzata standard
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4.5 | Ammortizzazione: 4 | Supporto: 4 | Aderenza: 3 | Protezione: 3.5

Article image


Non si può negare quanto siano belle le Scott Kinabalu Ultra RC e la prima cosa che ha catturato la mia attenzione è stato il design ricco di particolari, il peso leggero e la qualità di queste scarpe da trail da indossare quando si svolge uno sport che richiede velocità su sentieri difficili. È importante sottolineare che, sebbene abbiano una forte aderenza su una gran varietà di terreni, non è fatta per quelli fangosi e morbidi ed è specifica per le piste artificiali.

Per quanto riguarda il tipo di terreno, un’ottima occasione in cui potrebbero essere indossate è la gara che si svolge nel Regno Unito, lo Snowdon International, una delle più grandi gare di corse di resistenza in montagna, dove l’aderenza non è la difficoltà principale ed è invece più importante essere in grado di muoversi in modo leggero e veloce sui terreni sconnessi. Questa scarpa è l’ideale per discese ripide e rocciose perché è dotata di ammortizzazione, è altamente reattiva e offre abbondante energia di ritorno che ti sarà d’aiuto quando le tue gambe cominceranno ad affaticarsi.

Se hai già indossato le scarpe della Scott, non rimarrai deluso dal modello Kinabalu Ultra RC che, grazie alla schiuma Kinetic nell’intersuola e alla costruzione super traspirante in rete mesh della tomaia realizzata con materiali leggeri e resistenti, offre livelli eccezionali di comfort e supporto.

La linguetta è della forma e misura giusta per dare supporto mentre un cuscinetto imbottito sul davanti protegge e ammortizza la parte superiore del piede esattamente dove si trovano i lacci. Nella parte del tallone il materiale si fa più spesso e aiuta a mantenere il piede in posizione, assicurando massimi livelli di supporto e stabilità, soprattutto quando si eseguono cambi di direzione o svolte su terreni rocciosi e irregolari. La sua struttura leggera garantisce flessibilità e si adatta facilmente per correre a tutta velocità su terreni tecnici, quindi se stai cercando la scarpa da running da indossare durante le gare su piste artificiali scegli la Scott Kinabalu Ultra RC: è la scarpa che ti esorta ad andare più veloce!

Io calzo perfettamente una 44 e devo dire che la larghezza di questa scarpa è tra una calzata di precisione e una standard.

SCOPRI LA SCOTT KINABALU ULTRA RC


4. HOKA SPEEDGOAT 4

Peso 263 g
Drop 4 mm
Lunghezza La calzata è più piccola della misura indicata
Larghezza Fedele alla misura indicata
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4 | Ammortizzazione: 5 | Supporto: 3 | Aderenza: 4 | Protezione: 2.5

Article image


Se stai cercando una scarpa da trail con maggiore rimbalzo, la Speedgoat 4 di Hoka fa al caso tuo! Infatti Il comfort e l’ammortizzazione che questo modello offre sono evidenti in ogni punto della scarpa. Come la inov-8 TERRAULTRA G270, la Speedgoat 4 ha acceso in me l’entusiasmo di allenarmi, rendendo ogni corsa trail un’esperienza molto piacevole. Passare dalla strada ai sentieri non è mai stato così semplice, tanto che la maggior parte dei miei allenamenti in strada nella stagione autunnale ed invernale sono stati svolti indossando queste scarpe. Sono senz’ombra di dubbio le mie scarpe da trail preferite di quest’anno.

La SpeedGoat 4 è una scarpa da trail leggera adatta a percorrere lunghi chilometri, ed è perfetta per le corse lunghe, su ultra-distanze e perfino per l’allenamento, anche se personalmente non la consiglierei per corse su distanze brevi esclusivamente per la sua forma e calzata robusta.

Per quanto concerne l’aderenza, sono rimasto piuttosto impressionato di come la suola in gomma Vibram abbia ben gestito il passaggio su diverse tipologie di terreni e superfici e delle sue ottime prestazioni sia su bagnato che asciutto, pur essendo più indicata per quest’ultimo.

La tomaia è stata realizzata in rete mesh traspirante e protegge da rocce taglienti, anche se non come altre scarpe simili. I lati della scarpa sono le aree più vulnerabili, ma la spessa ammortizzazione nell’intersuola risolve questo problema perché solleva i tuoi piedi da terra. L’unica mia piccola critica è che si sarebbe potuto dare più supporto alle zone laterali per prevenire i movimenti del piede all’interno della scarpa quando si corre su terreni scoscesi e imprevedibili.

La calzata della Speedgoat 4 è fedele alla misura indicata ed è importante sapere che è anche disponibile una versione più larga. Sulla Hoga posso dire che ha una calzata più piccola, infatti se per la maggior parte delle marche porto il numero 44, per Hoka indosso un 45.

SCOPRI LA HOKA SPEEDGOAT 4


5. ADIDAS TERREX TWO PARLEY TRAIL

Peso -
Drop -
Lunghezza La calzata è più grande della misura indicata
Larghezza Medio- ampia
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4 | Ammortizzazione: 4 | Supporto: 3 | Aderenza: 4 | Protezione: 3.5

Article image


Il premio per la scarpa da trail più bella del 2020 va alla scarpa di Adidas per il suo design unico e sorprendente, e le lodi non finiscono qua: è la scarpa con più alte prestazioni di quest’anno ed è altamente consigliata.

Ancora una volta comfort e ammortizzazione sono in primo piano, ma vi sono molteplici altre qualità che rendono questa scarpa difficile da superare. Come la Nike Pegasus Trail 2, la struttura simile a una calza avvolge il tuo piede offrendoti una calzata aderente e stabile. Possiede anche lo stesso cuscinetto imbottito nel tallone che garantisce un comfort ulteriore durante l’allenamento.

I miei complimenti vanno ad Adidas per aver creato una tomaia flessibile realizzata utilizzando materiale prodotto riciclando rifiuti plastici. Non solo la tomaia ha un bellissimo look, ma le scarpe sono anche comode da indossare e offrono flessibilità e traspirabilità. Garantiscono un supporto ideale, ma, come la maggior parte delle scarpe menzionate in questa recensione, avrei preferito ci fosse più supporto nelle aree laterali delle scarpe, soprattutto per quando si corre su terreni sconnessi e irregolari.

La suola in gomma Continental™ garantisce l’aderenza e avendo provato queste scarpe su una varietà di terreni sia asciutti che bagnati sono rimasto sorpreso delle sue alte prestazioni. La spessa intersuola Boost assicura che i tuoi piedi siano ben ammortizzati, offendo massima energia di ritorno, soprattutto nelle corse trail più lunghe.

La calzata è fedele alle misure indicate, ma devo dire che sono leggermente più grandi in lunghezza. Questa scarpa consente una calzata ampia e possiede anche un largo puntale.

Nel complesso posso affermare con sicurezza che Adidas ha dato il meglio di sé nel creare una scarpa ben strutturata, resistente e che non solo ha un aspetto fantastico, ma che è stata progettata per raggiungere il suo scopo.

SCOPRI LA ADIDAS TERREX TWO PARLEY TRAIL


6. SALOMON S-LAB ULTRA 3

Peso 290 g
Drop 8 mm
Lunghezza La calzata è più piccola della misura indicata
Larghezza Standard
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 5 | Ammortizzazione: 3 | Support: 4 | Aderenza: 3 | Protezione: 3

Article image


Posso affermare che la Salomon S-Lab Ultra 3 è indubbiamente la scarpa da trail più comoda che io abbia mai avuto, tanto che mi sembrava di indossare delle pantofole piuttosto che delle scarpe sportive ad alte prestazioni.

La soletta in EVA si modella e si adatta perfettamente alla forma del tuo piede, in modo ancora più sicuro rispetto ad altre scarpe con design e stile simili. Per migliorare i livelli di comfort, il sistema d’allacciatura, caratteristica distintiva di tutte le scarpe Salomon, permette a chi le indossa di regolare i lacci al volo e garantisce che il piede rimanga in una posizione salda. Inoltre, la linguetta imbottita è integrata nella parte anteriore del piede mentre un taschino permette di riporre facilmente i lacci grazie all’allacciatura Quicklace™.

Questa scarpa è stata realizzata per essere veloce, è specifica per le corse trail non impegnative, ed è l’ideale per le gare grazie al suo design liscio e leggero. Pur non essendo molto ammortizzante e offrendo meno rimbalzo rispetto alle altre scarpe trail sul mercato, possiede un’intersuola robusta e un’efficace tecnologia di elevato rimbalzo.

I piedi sono quindi ben protetti dalle rocce taglienti situate sotto la scarpa, ma sono più esposti nella parte superiore a causa della tomaia leggera e traspirante. Come tutti i prodotti Salomon, queste scarpe sono ben strutturate con materiali leggeri, perfettamente integrati e rifiniti con dettagli accurati.

Quindi se cerchi una scarpa che ti permetta di muoverti velocemente e in maniera leggera durante le tue gare di trail e che garantisca il massimo comfort, allora la Salomon S-Lab Ultra 3 è la tua scelta perfetta.

Questa scarpa possiede una calzata standard quindi non è idonea agli atleti con i piedi larghi. Io indosso un 45 per tutte le scarpe Salomon e consiglio di acquistare una scarpa di almeno mezzo numero più grande della misura che indossi di solito.

SCOPRI LA SALOMON S-LAB ULTRA 3


7. NIKE PEGASUS TRAIL 2

Peso 333 g
Drop -
Lunghezza La calzata è fedele alla misura indicata
Larghezza Standard
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4.5 |Ammortizzazione: 4 | Supporto: 3 | Aderenza: 3 | Protezione: 3

Article image


La Nike Pegasus Trail 2 è una scarpa che salta all’occhio per i suoi colori vivaci e il suo design audace. Per molti aspetti assomiglia alla Hoka Speedgoat, perché le sue caratteristiche principali sono il comfort e l’ammortizzazione. Apprezzo particolarmente il materiale simile ad un calzino situato intorno al tallone e alla caviglia, unito ad una vestibilità aderente della linguetta perforata che possiede una ghetta incorporata per tenere lontano sporco e detriti. Un cuscinetto imbottito nella parte posteriore della scarpa aggiunge comfort e protezione ed è stato progettato ergonomicamente per essere posizionato dietro il tallone.

Questi elementi specifici hanno reso queste scarpe da trail le più comode che io abbia mai provato e secondo me questo è dovuto alla loro massima traspirabilità offerta dai fori nel tessuto che aumentano la ventilazione, lasciando però alcune aree del piede più esposte alle rocce taglienti, in particolare sul davanti.

Nonostante la leggerezza della tomaia fornisca un supporto adeguato, avrei preferito che ci fosse maggiore supporto per prevenire i movimenti del piede all’interno della scarpa, soprattutto su superfici irregolari.

Con un’aderenza incredibile capace di far fronte a una moltitudine di sentieri, questo è un ottimo modello per chi preferisce una corsa morbida e confortevole.

La Nike Pegasus Trail ha una calzata fedele alle misure indicate, con una larghezza standard e con un ampio spazio nell’avampiede.

SCOPRI LA NIKE PEGASUS TRAIL 2


8. ASICS FUJITRABUCO SKY TRAIL

Peso 221 g
Drop 4 mm
Lunghezza La calzata è più piccola della misura indicata
Larghezza Precisione - Standard
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4 | Ammortizzazione: 3.5 | Supporto: 3.5 | Aderenza: 3 | Protezione: 3

Article image


Paragonabile alla Salomon S-Lab Ultra 3, questa scarpa è stata specificatamente creata con in mente performance veloci e leggere. La GEL-FUJITRABUCO SKY TRAIL è colorata, ha un design accattivante ed è una fantastica aggiunta alla collezione ASICS da trail running.

Come tutte le scarpe Salomon, questo singolare modello ASICS possiede un sistema d’allacciatura e un taschino sulla linguetta dove riporre i lacci che mantengono il piede saldo in maniera efficiente, anche se avrei preferito che la linguetta fosse più imbottita per un migliore comfort e una maggiore protezione.

Amo la forma e la sensazione al tatto di queste scarpe, ideali per le gare e perfette per i miei piedi magri. Sono una versione più neutra e leggera delle GEL-FUJITRABUCO 8, che hanno una struttura più robusta e sono più pesanti ma offrono protezione e supporto maggiori. A seconda di quale preferisci, suggerisco entrambi i modelli sia per gareggiare che per allenarsi.

Con soli 221 g, la SKY TRAIL è la scarpa da trail più leggera sul mercato e, per essere una scarpa che pesa così poco, offre supporto e protezione incredibili. Inoltre è dotata di ottima aderenza su molteplici terreni e, sia l’intersuola in FlyteFoam che il Gel nel tallone assicurano massima ammortizzazione, soprattutto quando si corre veloci sui sentieri.

Da notare che la scarpa calza poco quindi consiglio di prendere un numero leggermente più grande di quello che indossi di solito. La larghezza della scarpa è a metà tra precisa a standard. La SKY trail è una scarpa neutra e la GEL-FUJITRABUCO 8 è stata realizzata per gli iperpronatori.

SCOPRI LA ASICS FUJITRABUCO SKY TRAIL


9. SAUCONY PEREGRINE 10

Peso -
Drop 4 mm
Lunghezza La calzata è più grande della misura indicata
Larghezza Standard
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 4 | Ammortizzazione: 3.5 | Support: 3 | Aderenza: 3 | Protezione: 3

Article image


La Saucony Peregrine 10 è una scarpa dall’aspetto fantastico, disponibile in una varietà di colori incluso un arancione acceso.

Questa scarpa leggera è ideale in condizioni di asciutto, ma è anche versatile e adatta sia per l’allenamento che per le gare. A differenza di altri modelli Saucony, la Peregrine 10 ha un maggior numero di scanalature in gomma aderente profonde 5 mme in diverse forme e misure. Creata per affrontare una moltitudine di terreni, la suola PWRTRAC offre ottime prestazioni su tutti i tipi di sentiero.

Questa scarpa ha una piastra in metallo incorporata nell’intersuola che aiuta a proteggerti da rocce taglienti e pietre, e offre alti livelli di comfort e stabilità, sebbene la calzata sia aderente in termini di lunghezza. Se preferisci indossare una scarpa più spaziosa, ti consiglio di optare almeno mezzo numero più grande del solito.

La tomaia è stata realizzata con una rete mesh traspirante e leggera e ho particolarmente apprezzato indossare questo modello mentre correvo su terreni asciutti e irregolari durante l’estate. In generale, questa è una versione aggiornata del modello precedente e, essendo una scarpa neutrale per l’allenamento, è adatta a qualsiasi trail runner, dal principiante al più esperto.

Ad ogni modo, se preferisci una scarpa da trail invernale più robusta e resistente con una gomma aderente, ti raccomando la Peregrine 10 ST (specifica per terreni morbidi) perché è resistente all’acqua ed è stata realizzata per affrontare terreni bagnati e fangosi.

La ST è una scarpa ad alte prestazioni, solida e adatta all’allenamento, è perfettamente indicata per le condizioni più estreme durante l’autunno e l’inverno. Inoltre è la scarpa da trail più aggressiva della gamma Saucony per corse su sentieri.

SCOPRI LA SAUCONY PEREGRINE 10


10. MERRELL MTL LONG SKY

Peso 230 g
Drop 8 mm
Lunghezza La calzata è più grande della misura indicata
Larghezza Ampia
VALUTAZIONE (su un massimo di 5) Comfort: 3 | Ammortizzazione: 2 | Supporto: 3 | Aderenza: 4 | Protezione: 4

Article image


La Merrell MTL Long Sky è una scarpa da trail specifica per le corse di lunga distanza su terreni montuosi o alpini.

Non ho mai indossato una scarpa Merrell prima d’ora, quindi ho dovuto fare un paio di corse per abituarmi alla sua calzata, ma devo dire che più le indossavo e più cominciavano a piacermi.

La scarpa Long Sky Trail è molto resistente all’usura prolungata perché deve percorrere molti chilometri e durare a lungo nel tempo. Possiede una calzata ampia, che non è quella che preferisco, perciò ho dovuto stringere bene i lacci. Per fortuna il singolare sistema di allacciatura e la struttura della linguetta sono le migliori che ho visto finora, perché ti permettono di regolare la calzata in modo sicuro e comodo. I lacci e gli occhielli nella tomaia sono stati realizzati con materiali resistenti all’usura per aumentare la loro durata. La caratteristica che più preferisco di questa scarpa è il sistema d’allacciatura creato per fare la differenza in termini di comfort, soprattutto nelle corse di allenamento più lunghe.

La tomaia è stata realizzata in un tessuto in rete mesh robusta che protegge i piedi ed è più traspirante, mentre il solido e resistente tessuto in rete mesh nel tallone non solo offre maggiore supporto, ma permette di muoversi con totale flessibilità quando si corre su sentieri irregolari.

La suola di questa scarpa ha un design unico perché Merrell ha integrato una gomma nell’intersuola, dividendo la suola in 3 sezioni per flessibilità e trazione migliori. L’intersuola invece presenta una solida schiuma che include un elemento mediale di sostegno situato tra due pezzi di gomma nella suola per garantire più supporto, soprattutto nelle corse di lunga distanza.

Per riassumere devo dire che questa scarpa è estremamente resistente, si adatta alle condizioni variabili del terreno ed è una scelta solida e affidabile per le lunghe corse di ultra distanza.

SCOPRI LA MERRELL MTL LONG SKY


Per saperne di più sul trail running visita il nostro Angolo del trail e assicurati di avere tutto l’occorrente nel tuo kit da running per la tua prossima avventura.


TAGS:

PayPal Direct

Aspetta che autorizziamo il tuo pagamento

Caricamento

PayPal Direct

Please wait...

Caricamento

PayPal Direct

Ci dispiace ma c'è un errore con PayPal prova piu' tardi o alternativamente usa un altro metodo di pagamento.

Zopim Cloud Bubble
Live Chat
Loading...