Esercizi di stretching post allenamento

Esercizi di stretching post allenamento

Scritto da: SportsShoes

Troppo spesso saltato o fatto in modo affrettato, fare stretching dopo aver svolto un’attività fisica dovrebbe costituire una parte essenziale di ogni allenamento. Mentre ancora si dibatte sui benefici dello stretching pre­-allenamento, varie sono le conferme che lo stretching statico post-allenamento può incrementare la nostra flessibilità ed elasticità, migliorare la nostra gamma di movimento, aumentare la circolazione sanguigna, ridurre la rigidità muscolare e, quindi, aiuta a ridurre il rischio di lesioni. Ecco i 5 esercizi di stretching più importanti da eseguire dopo l’attività fisica:

1. STRETCHING DEI TENDINI POSTERIORI DEL GINOCCHIO

Consigliato per: mantenere i tendini dei muscoli posteriori della coscia elastici e ridurre il rischio di stiramenti e strappi muscolari.

Esecuzione:

  • Siediti per terra.
  • Allunga la gamba destra davanti a te.
  • Piega la gamba sinistra e avvicina il piede sinistro in modo che il tallone del piede sinistro tocchi il ginocchio destro.
  • Inclinati in avanti e afferra la punta del piede destro con entrambe le mani.
  • Se non riesci a raggiungere la punta, tocca lo stinco.
  • Mantieni la posizione per quindici o trenta secondi.
  • Ripeti sull’altra gamba.

2. STRETCHING DEI QUADRICIPITI

Consigliato per: alleviare la tensione e la rigidità muscolare e aumentare la flessibilità e per ridurre il rischio di lesioni e dolori al ginocchio e alla parte bassa della schiena.

Esecuzione:

  • Mettiti vicino a una sedia o a una parete per appoggiarti e mantenere la stabilità.
  • Tieni le ginocchia vicine.
  • Con la mano destra, afferra il piede destro.
  • Con un movimento controllato, piega il ginocchio all’indietro e appoggia il tallone sulla natica destra.
  • Mantieni la posizione per 30 secondi. Ripeti con l’altra gamba.

3. STRETCHING SOPRA LA TESTA DEI TRICIPITI

Consigliato per: ridurre la tensione e la rigidità muscolare, prevenire l’irrigidimento dei muscoli e aumentare la flessibilità e la gamma di movimento.

Esecuzione:

  • Resta in piedi.
  • Estendi il braccio sinistro verso l'alto.
  • Piega il gomito e, tenendolo sollevato, posiziona la mano dietro la testa.
  • Con la mano destra, tira delicatamente il gomito sinistro verso destra.
  • Mantieni la posizione per 30 secondi.
  • Ripeti con l’altro braccio.

4. STRETCHING DEi POLPACCI

Consigliato per: ridurre la rigidità del polpaccio e stimolare la circolazione del sangue. In tal modo si riduce il rischio di crampi e si possono prevenire lesioni comuni come tendiniti di Achille, fasciosi plantari e periostiti tibiali.

Esecuzione:

  • Siediti per terra.
  • Allunga la gamba destra davanti a te.
  • Inclinati in avanti, circonda il metatarso con le mani e intreccia le dita.
  • Se non riesci a raggiungere le dita dei piedi, circonda il piede con un asciugamano
  • Mantieni la posizione per quindici o trenta secondi.
  • Ripeti con l’altra gamba.

5. STRETCHING DEI GLUTEI

Consigliato per: aumentare l’elasticità, migliorare la circolazione e prevenire la rigidità dei glutei, spesso associata a mal di schiena.

Esecuzione:

  • Sdraiati sopra un tappetino sul pavimento.
  • Piega la gamba destra, tenendo il piede destro appoggiato al pavimento.
  • Incrocia la gamba sinistra sopra la coscia destra.
  • Incrocia le mani dietro la coscia destra.
  • Spingi lentamente le gambe verso di te.
  • Mantieni la posizione per quindici o trenta secondi.
  • Ripeti con l’altra gamba.

CONSIGLI PER LO STRETCHING

  • Fare stretching a muscolo freddo è la ricetta perfetta per infortunarsi. Lo stretching va eseguito quando i muscoli sono caldi e flessibili, dopo la sessione di allenamento.
  • Ripeti ogni esercizio da 3 a 5 volte, premendo e mantenendo la posizione per 15-30 secondi.
  • Dovresti avvertire tensione durante l'allungamento, ma mai dolore. Quando fai stretching, spingiti appena oltre la tua capacità generale di movimento.
  • Mantieni i tuoi movimenti controllati e graduali.
  • Non avere fretta! Lo stretching aiuta a migliorare il recupero e in tal modo aumenta le prestazioni a lungo termine. È importante quindi includere sempre da 5 a 10 minuti di stretching dopo ogni sessione.
  • Non è solo lo stretching ad essere fondamentale per evitare le lesioni. Quando ci si allena, è altrettanto importante infatti riscaldarsi e recuperare in modo corretto. Per saperne di più, dai un'occhiata agli altri articoli della sezione Salute e Benessere nel nostro Angolo del Fitness.

TAGS:

PayPal Direct

Aspetta che autorizziamo il tuo pagamento

Caricamento

PayPal Direct

Please wait...

Caricamento

PayPal Direct

Ci dispiace ma c'è un errore con PayPal prova piu' tardi o alternativamente usa un altro metodo di pagamento.

Zopim Cloud Bubble
Live Chat
Loading...